Notizie

AD UN BAMBINO DEL CONGO

AD UN BAMBINO DEL CONGO

“LA TUA MANO PER UNA SPERANZA”


AD UN BAMBINO
DELLA REP. DEM. CONGO



"Senza istruzione non c'è libertà, non c'è futuro e l'educazione è il miglior strumento per combattere la povertà".


 
Si tratta di sostenere i bambini della R.D.Congo, dove l'Associazione “Il Giorno e Le Opere” opera da 6 anni, dove guerra, instabilità politica, violenze diffuse e una persistente crisi economico-sociale rappresentano le cause principali della grave situazione umanitaria in cui versa la Repubblica Democratica del Congo. Vittime di questa situazione drammatica sono soprattutto i bambini. Sono molti i ragazzini abbandonati, senza alcun riferimento familiare, senza alcuna assistenza, completamente abbandonati al loro destino, buttati in mezzo alla strada, soprattutto nella capitale Kinshasa. Si registra inoltre una scarsa frequenza scolastica. Le scuole sia pubbliche che private sono a pagamento e ciò, oltre a essere la prima causa d’abbandono, influenza l’insegnamento: gli insegnanti non vengono pagati regolarmente.

Nella maggior parte dei casi, le rette scolastiche e le spese per materiale didattico e spostamenti per raggiungere le scuole (spesso situate in centri urbani molto lontani dai villaggi di residenza) sono troppo alte perché una famiglia possa farsene carico; o, addirittura, molto spesso, i bambini non possono permettersi di "perdere tempo" andando a scuola perché devono andare a lavorare e contribuire economicamente alla sopravvivenza della propria famiglia.
In diverse culture, poi, le bambine non hanno accesso all’istruzione perché ritenuta inutile per loro che sono destinante a diventare mogli e madri o anche a causa di discriminazioni religiose.
Inoltre, istruzione significa spesso togliere e salvare molti minori dalla strada in cui sono costretti a vivere e proteggerli quindi dai rischi del lavoro minorile, dell’arruolamento in eserciti, dello sfruttamento sessuale, delle violenze e della delinquenza.

Aiutare a superare queste difficoltà fa parte dei nostri obiettivi. Come attività sociale, l’educazione è una delle nostre precedenze.

"Sconfiggere la povertà non è un atto di carità,
è un atto di giustizia"
(Nelson Mandela)



In questa situazione drammatica, “il Giorno e le Opere” lancia il progetto:

“INSIEME COLORIAMO DI GIOIA LA VITA DI MOLTI”

- Sostenere un bambino povero o in situazione difficile
- Sostegno scolastico di un ragazzo


PERCHÉ L'ISTRUZIONE È IMPORTANTE?
Diversi studi hanno dimostrato che i ragazzi e le ragazze che hanno frequentato la scuola e hanno seguito una formazione professionale, cercano di fare lo stesso con i loro figli.
Questo significa che chi manda un bambino a scuola aiuta intere generazioni a uscire dalla povertà.

Istruzione vuol dire lotta contro la fame, perché una popolazione istruita ha le conoscenze e gli strumenti per contrastare la povertà; vuol dire lotta contro le malattie, spesso dovute all’ignoranza delle comuni norme igieniche...

L’istruzione è la base e il fondamento della possibilità di un giovane di veder rispettati i propri diritti e di goderne anche da adulto; istruzione significa partecipazione e riconoscimento dei valori della giustizia e della dignità umana.

Lo sviluppo dell’uomo come PERSONA passa necessariamente attraverso la CULTURA
Secondo Don Bosco per migliorare la società era necessario formare “utili cittadini” attraverso l’educazione e l’istruzione. Ciò significa che bisogna fornire ai giovani un’istruzione elementare, una regola di vita (educazione morale) e un lavoro (attraverso il quale l’uomo si rende utile), affinché si possano inserire nella società.

La scuola è uno degli ambienti educativi in cui si cresce per imparare a vivere, per diventare uomini e donne adulti e maturi, capaci di camminare, di percorrere la strada della vita... Vi aiuta non solo nello sviluppare la vostra intelligenza, ma per una formazione integrale di tutte le componenti della vostra personalità.


C’è chi ha bisogno di te!
Vuoi aiutare un bambino ad andare a scuola?

Con un piccolo gesto di solidarietà puoi contribuire a sostenere il progetto:
“INSIEME COLORIAMO DI GIOIA LA VITA DI MOLTI”

Perché dare un sostegno a distanza?
Il sostegno a distanza ha lo scopo principale di garantire il diritto all’istruzione: un bambino istruito è un uomo in grado di scegliere. Consiste in un contributo economico a un bambino in un Paese in via di sviluppo, la presente iniziativa è a favore dei bambini poveri di Kinshasa ( Rep. Democratica del Congo).

L'impegno (che può essere condiviso con chi vuoi tu) dura un anno e può essere rinnovato.

Esiste la possibilità che un bambino adottato possa essere sostituito
Nel paese in cui offriamo il nostro aiuto, a causa dell’estrema povertà e criticità delle condizioni di vita, può succedere che, senza preavviso, il bambino non si presenti più a scuola o non sia più rintracciabile nel villaggio di residenza.
La causa di simili episodi è spesso legata all'emigrazione dell’intero nucleo familiare in un altro paese, in cui esistano opportunità di lavoro e di vita più favorevoli.
In questi casi, dopo una verifica della situazione, non potremo fare altro che proporvi una nuova adozione.


La quota annua è di 144 € e comprende: la retta scolastica, materiale didattico e trasporto.

Può essere effettuato:

 Trimestrale di € 48
 Semestrale di € 72
 Annuale di € 144

Modalità di pagamento:
CONTO BANCOPOSTA n° 8528113
Iban: IT75K0760115100000008528113

oppure:
CONTO BANCA PROSSIMA n° 1000/00002256
Iban: IT11V0335901600100000002256
Bic: BCITITMX

intestato a: “Comunità Consacrati del G.A.M.”

Nella causale si prega di scrivere: “SOSTEGNO” o il "NOME" (del bambino).

Le somme versate sono deducibili dalla propria dichiarazione dei redditi.