Notizie

UN "CAMPO DELLA GIOVENTÙ"

UN "CAMPO DELLA GIOVENTÙ"

Kinshasa (fino al 3 maggio 1966 Léopoldville o Leopoldstad) è la capitale e la maggiore città della Repubblica Democratica del Congo. È la terza grande area metropolitana dell'Africa dopo Il Cairo e Lagos. Con più di dieci milioni di abitanti è la seconda città di lingua francese al mondo, dopo Parigi e davanti a Montréal. Se la crescita demografica attuale continuerà nei prossimi anni, Kinshasa sorpasserà Parigi entro il 2020. La città è anche un attivo centro industriale e costituisce il maggior porto fluviale dell'Africa, capolinea della ferrovia e dell'oleodotto per Matadi.

Nella capitale dove milioni di abitanti vivono in quartieri disastrati e privi anche dei più elementari servizi, si affolla una popolazione di migliaia di bambini di strada, orfani di guerra ed ex bambini soldato. Proprio in questa metropoli, nel comune di Mont Ngafula, località Kimuenza, sul lotto n° 64.197 della mappa catastale ("Takizala"), sulla superficie di quattro ettari l'ONG "Le Jour et Les Oeuvres" ("Il Giorno e Le Opere") sta realizzando un "Campo della Gioventù", un Centro che sarà dotato di vari servizi a favore dei ragazzi.

Già da alcuni anni la ONG sostiene bambini e adolescenti attraverso un contributo economico sulle rette scolastiche; organizza corsi e momenti di formazione per giovani; distribuisce materiale utile nei centri bisognosi, organizza campi-lavoro (agricoltura, elettricità...) e campi scuola durante le vacanze.

Con la realizzazione del "Campo della Gioventù" la ONG intende
- assicurare la formazione scolastica di alcuni ragazzi sfavoriti;
- organizzare, anche con la valenza di alcuni volontari dall'Italia, dei corsi formativi in campo agricolo, meccanico, falegnameria, taglio e cucito;
- garantire una formazione morale e spirituale;
- organizzare campi-scuola per favorire l'educazione alla socialità;
- assicurare un servizio di infermeria.

La prima struttura del grande progetto è quasi terminata e comprende delle stanze da letto per trentadue ragazzi e per il personale della ONG che si occuperà di loro, degli uffici, un piccolo refettorio, una cucina e un magazzino per il materiale.
In seguito, il completamento del “Campo della Gioventù” prevede la realizzazione di aule scolastiche, tre laboratori per attività didattica (falegnameria, officina e sartoria), un grande edificio di accoglienza, una mensa, un dispensario, un campo da gioco e una chiesetta.

Altre foto del progetto

Un "Campo della Gioventù"UN Un "Campo della Gioventù"